La vivacità imprenditoriale nella “new normality”: valori, motivazioni e nuovi investimenti. È il fil rouge che guiderà l’Osservatorio Imprenditoria Retail 2021, il progetto di Largo Consumo e TradeLab, giunto quest’anno alla terza edizione.

“Siamo lieti di partecipare nuovamente a questa iniziativa – ha dichiarato Alessandro Ravecca, Presidente Federfranchising, perché crediamo fortemente che la ricerca portata avanti dall’Osservatorio Imprenditoria Retail 2021 sarà uno strumento utile per capire l’impatto della pandemia sulle nostre imprese e trovare degli input per ridisegnare il nostro futuro. Promuoviamo, inoltre, volentieri il progetto di Largo Consumo e TradeLab perché abbiamo bisogno di questi eventi per favorire la promozione del franchising e del retail nel nostro Paese”.

Anche quest’anno, l’Osservatorio è realizzato coinvolgendo un campione di franchisor/insegne dei settori indicati, i quali attiveranno i propri franchisee e associati. Le adesioni sono ancora aperte: la somministrazione del questionario avverrà attraverso una piattaforma web e le risposte saranno completamente anonime. I risultati del progetto verranno presentati in un evento ad hoc che si svolgerà nel mese di novembre 2021.

Dal 2019 l’Osservatorio identifica il profilo dell’imprenditore nella distribuzione organizzata e nel franchising: sono oltre 600 gli imprenditori e 30 i network che hanno partecipato alla passata edizione, condotta nel pieno della pandemia e fortemente condizionata dall’impatto del Covid-19: la chiusura imposta dal lockdown ha inciso sulla distribuzione del campione, che è risultato necessariamente composto all’80% da imprese del settore alimentare.

Tra le principali evidenze emerse dall’Osservatorio 2020, la spiccata maturità imprenditoriale degli intervistati, che sentono sempre di più la necessità di differenziarsi sul mercato di riferimento. Forte anche la propensione all’investimento, anche con capitali propri, per aprire nuovi punti vendita. Guardando al post Covid, gli imprenditori hanno individuato nel prezzo, nella riduzione dei consumi non necessari e nella prossimità dei negozi le leve di sviluppo decisive per l’economia retail di domani, mentre – un po’ a sorpresa – non desta grandi aspettative l’e-commerce, nonostante il boom di vendite durante i mesi di lockdown.

Un tema, quello dell’impatto del virus, che sarà ancora tra i principali focus dell’Osservatorio 2021: il prossimo dossier avrà come primo obiettivo proprio quello di inquadrare le prospettive future delle reti in franchising e associate nel panorama segnato dalla pandemia. In particolare, si concentrerà sugli effetti economici e gestionali del Covid e sull’evoluzione delle relazioni con la clientela. Ma affronterà anche il tema della “nuova normalità”: come cambierà l’offerta di prodotti e servizi? Che ruolo avranno e-commerce e multicanalità? In che modo si svilupperà professionalmente il franchisor e quale supporto deriverà dal suo network e dagli stakeholder allargati? Quali le motivazioni che spingono un imprenditore ad aderire a una rete?